Home Le News dai Clown (Archivio) BANDO del 2009 - assegnatari del 2010 CLOWN TERAPIA in italia

BANDO del 2009 - assegnatari del 2010 CLOWN TERAPIA in italia

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

febbraio

(3 febbraio 2010) CLOWN IN CORSIA: Due milioni per i progetti

Presentati i 35 progetti finanziati dal Dipartimento per le Pari Opportunità per realizzare attività di clown-terapia a sostegno dei bambini malati negli ospedali, promuovere percorsi formativi per i clown-dottori e sensibilizzare alla terapia del sorriso


CLOWN IN CORSIA: Due milioni per i progetti

Presentati i 35 progetti finanziati dal Dipartimento per le Pari Opportunità per realizzare attività di clown-terapia a sostegno dei bambini malati negli ospedali, promuovere percorsi formativi per i clown-dottori e sensibilizzare alla terapia del sorriso.

3 febbraio 2010

Governo
Il Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, e il Capo del Dipartimento, Isabella Rauti, hanno presentato i progetti finanziati dal Dipartimento per le Pari Opportunità per la promozione e diffusione di attività di clown-terapia negli ospedali.
"Siamo felici di sostenere chi rende più rapido il processo di guarigione e più lieve il dolore attraverso il gioco e il sorriso", ha commentato il Ministro durante la conferenza stampa.

“Questo è un anno importante per mettere le basi di un riordino della disciplina della Clown Terapia. L’Italia è una delle poche nazioni al mondo che la sostiene mentre in molti Stati non ha un riconoscimento. E’ la prima volta che il governo riconosce l’importanza del nostro lavoro e, grazie a ciò, ci aspettiamo molti Clown Dottori con un’alta formazione presenti in un numero sempre maggiore di Ospedali " ha sottolineato l'ex presidente della Federazione Nazionale dei Clown Dottori (Fnc) che ha partecipato alla conferenza stampa raccontando anche la sua esperienza da Clown Dottore.

L'avviso per il finanziamento di interventi a carattere sperimentale finalizzati a sostenere gli organismi del terzo settore impegnati in attività di clown terapia, con il quale il Dipartimento per le Pari Opportunità ha inteso promuovere interventi destinati a bambini che vivono la difficile situazione dell'ospedalizzazione, è stato pubblicato sulla GU n. 300 del 24 dicembre 2008.

La degenza ospedaliera, infatti, è sempre un momento traumatico per il bambino, che affronta un'esperienza di vita in grado di influenzare il suo normale sviluppo. La separazione dai genitori e l'ingresso in un nuovo ambiente possono determinare in lui insicurezza, confusione, disorientamento e diversità rispetto ai bambini non malati.
Considerando che il diritto al miglior trattamento e alle migliori cure possibili è un diritto fondamentale specialmente per i minori, il Dipartimento per le pari opportunità ha inteso promuovere e sostenere azioni finalizzate ad un miglioramento complessivo dell'assistenza ospedaliera, in particolare l'operato degli organismi del terzo settore impegnati in attività di clown- terapia.

La clown-terapia è l'applicazione di un insieme di tecniche - derivate dal circo e dal teatro di strada - in contesti di disagio sociale o fisico (ospedali, case di riposo, orfanotrofi, centri di accoglienza ecc.), al fine di stimolare la parte sana della persona, ironizzando sulle pratiche mediche, sdrammatizzando gli stati angoscia che possono assalire il malato, chi lo assiste e chi lo cura.
Usando la «clowneria» il Clown-Dottore opera un cambiamento terapeutico, si serve del gioco comico o poetico, come metafora terapeutica per far scaturire l'energia vitale del ridere come emozione-sfondo e stato alterato di coscienza, rivolgendosi non solo ai degenti, ma all'intera comunità ospitata dalla struttura (parenti, personale sanitario, volontari ecc.), elaborando le migliori strategie di comunicazione ed interazione, attraverso un ascolto attivo ed attento dei contesti e delle situazioni in cui opera.

In allegato: elenco dei progetti ammessi.

Il Dipartimento per le Pari Opportunità ha previsto il finanziamento di progetti su tre linee di intervento:
Linea 1 - Attività di clown terapia presso strutture ospedaliere;
Linea 2 - Percorsi formativi in clown terapia;
Linea 3 - Azioni di comunicazione e sensibilizzazione sulle attività di clown terapia.

L'ammontare delle risorse destinate ai progetti è di euro 2.000.000.

L'importo è stato così ripartito:
Linea di attività 1: euro 1.250.000
Linea di attività 2: euro 450.000
Linea di attività 3: euro 300.000.
Per ogni linea di intervento il contributo del Dipartimento per le pari opportunità potrà coprire le spese fino al 90% del costo totale del progetto presentato. Il proponente, pertanto, dovrà garantire un cofinanziamento almeno pari al 10% del totale.

Il contributo massimo per ciascun progetto, è il seguente:
Linea di attività 1: euro 175.000;
Linea di attività 2: euro 67.500;
Linea di attività 3: euro 18.000.

I progetti devono avere una durata massima di 12 mesi a decorrere dalla data dell'atto di concessione del finanziamento.

Sono ammessi gli organismi del terzo settore legalmente costituiti ai sensi della vigente normativa, non aventi scopo di lucro, che abbiano tra le proprie finalita' la realizzazione di attivita' di clown terapia in favore di minori. I soggetti ammessi al finanziamento dovranno inoltre necessariamente possedere la qualifica di ONLUS (organizzazione non lucrativa di utilita' sociale), art. 10 e seguenti del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460.

Queste le tipologie di azioni ammissibili:
1. Linea di attività 1: avvio di attività di clown terapia in almeno tre reparti presso strutture ospedaliere che non devono necessariamente trovarsi all'interno della stessa struttura.
2. Linea di attività 2: corsi di carattere teorico-pratico in clown terapia che dovranno avere una durata minima di 600 ore, con frequenza obbligatoria, ed essere rivolti ad un minimo di 30 soggetti maggiorenni.
3. Linea di attività 3: azioni mirate di sensibilizzazione e comunicazione sul territorio, finalizzate all'informazione sulla clownterapia e sulle organizzazioni operanti nel settore. I progetti dovranno prevedere una o più azioni tra le seguenti: focus group con gli operatori socio-sanitari; convegni territoriali destinati ad un target specifico; produzione di materiale divulgativo.


www.governo.it





Redazione Nonprofitonline


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Copyright - Nonprofitonline.it 2006 Torna alla Homepage

File allegati

  • elenco dei progetti ammessi
    elenco dei progetti ammessi 22,3 KB
© Dottor Clown Italia This is a free Joomla-Template from funky-visions.de

Notizie flash

Evento: LIBRO dottor clown - immagini e parole
"presentazione del libro e animazione bambini"
Inizia: domenica 31 gennaio alle ore 16.30
Termina: domenica 31 gennaio alle ore 17.30
Luogo: NOVEARTI libreria - Contra' santa Barbara VICENZA centralissima Piazza dei signori